Libri e brochure gratis dall’Unione Europea

1 Ott

Ciao a tutti!

So che ultimamente non sono troppo presente, ma gli impegni sono sempre di più e il tempo per scrivere sul blog, purtroppo, sempre meno.

Ma non disperate! Ho ancora tante sorprese in serbo per voi 🙂

Oggi vi voglio segnalare il sito del Bookshop ufficiale dell’Unione Europea, dove potrete trovare decine e decine di pubblicazioni, libri e brochure relative agli argomenti più discussi in seno alla nostra grande istituzione internazionale: dall’ecologia alla finanza, dalla traduzione ai fumetti, dalla mobilità alla politica.

Tutti i libri e le brochure sono scaricabili gratuitamente in formato PDF nelle principali lingue europee; molti di questi, inoltre, sono disponibili anche in versione cartacea, e per di più gratis! Si possono ordinare un massimo di 20 pubblicazioni per ordine, e la spedizione è gratuita e velocissima.

Se avete bisogno dunque di documentarvi sull’UE, oppure se siete semplicemente curiosi di saperne qualcosa di più, visitate il sito del Bookshop Europeo e ordinate le pubblicazioni che più vi interessano.

Buon inizio settimana,

M.

Tariffe scontatissime Ryanair

23 Set

Buonasera a tutti!

Per rimanere nel tema vacanziero dell’ultimo post, oggi vi illustro un pochino quelle che sono le ultime offerte Ryanair: voli a 2, 4, 5 e 10 euro (con tariffe supplementari escluse) per tantissime destinazioni in tutta Europa!

Qualche esempio? Da Roma con 2€ si arriva a Varsavia, con 4€ a Cracovia, con 5€ a Budapest e con 9,99€ ad Alghero, Ibiza, Palma e molti altri posti; da Milano con 2€ si può andare invece a Budapest e Varsavia, con 4€ si arriva a Cracovia e con 9,99€ Bratislava, Brno, Bristol, Dusseldorf, Patrasso, Saragozza e tantissimi altri luoghi.

 

I voli sono prenotabili entro la mezzanotte di domani, lunedì 24 Settembre, e si viaggia da Ottobre a metà Dicembre. Le tariffe sono di sola andata e non comprensive di supplementi facoltativi quali spese di gestione delle carte di credito, bagagli, imbarco prioritario ecc (per tutti i supplementi cliccate qui).

Da ogni aeroporto di partenza ci sono un sacco di opzioni possibili, che potrete trovare cliccando qui.

Insomma, se avete voglia di un bel giretto in Europa, è il momento di approfittarne!

Buona domenica,

M.

——————–

ERRATA CORRIGE: Come mi ha fatto notare il bravissimo Luca, autore di questo articolo sulle compagnie aeree, le tariffe a 2, 4 e 5€ verso la Polonia e l’Ungheria non fanno parte dell’offerta valida fino alla mezzanotte di oggi ma sono tariffe promozionali sul lungo periodo, dovute al fatto che i governi di questi due Paesi stanno tentando di promuovere il turismo nazionale proprio grazie alla cara compagnia irlandese. Grazie Luca!

Settimana del Baratto 2012: Bed&Breakfast (quasi) gratis

20 Set

Ciao a tutti!

Non è neanche finita l’estate (anche se a me, sinceramente, sembra già ottobre inoltrato) e già avete voglia di farvi qualche giorno di vacanza. Ma i soldi sono stati spesi tra spiagge ed ombrelloni, e i giorni di ferie sono finiti tutti. E allora si resta a casa.

Ma magari no…

Dal 19 al 25 Novembre è infatti la Settimana del Baratto dei B&B di bed-and-breakfast.it!

Come funziona? In pratica i proprietari di tantissimi B&B di tutta Italia offrono, in cambio di oggetti o servizi, qualche giorno di ospitalità completamente gratis! Magari hanno bisogno di una rinfrescata alle pareti, o di qualche esperto di giardinaggio; lezioni private, traduzioni, vecchi oggetti da collezione, cucina tipica e molto molto altro saranno la vostra “moneta” con cui barattare qualche notte in B&B. Bello, no?

E c’è di più! Molti B&B estendono l’iniziativa anche a tutto l’anno, quindi tenete d’occhio il sito della settimana del baratto e.. preparate i bagagli!

A presto,

M.

Con il Carpooling i viaggi in macchina costano, inquinano e annoiano meno

10 Set

Ciao  a tutti!

Oggi voglio parlarvi di un servizio (o meglio, di una tipologia di servizio) nato da qualche anno per ridurre i consumi e le spese di chi per un motivo o un’altro si ritrova a dover viaggiare in macchina: il Carpooling.

Immaginate il costo di un viaggio, ad esempio, da Torino a Pisa (fidatevi, ne so qualcosa) di andata e ritorno: il costo ammonta a circa 100-120€ (a seconda di quanto consuma la vostra auto); i kg di CO2 che si immettono nell’atmosfera sono circa 50; la noia, poi, dura ben 4 ore.

Ora immaginate di dividere la spesa per 4, e pagare quindi sui 25-30€ per un viaggio a/r; immaginate che il peso dei sensi di colpa per quei 50kg di anidride carbonica lo dividete in quattro; immaginate conoscere persone nuove, avere qualcuno con cui parlare e con cui divertirsi durante il viaggio… sounds good, uh?!

E’ per questo che è nato il road sharing, un servizio che permette ai viaggiatori di offrire o cercare un passaggio, condividendo le spese e l’esperienza con altre persone.

I siti che offrono tale servizio sono molti, eccovene alcuni tra i più usati in Italia:

BlaBlaCar.it, che è il sito che a me piace di più, offre la possibilità di stabilire dei criteri che dovranno essere rispettati da chi condividerà il viaggio con voi: ad esempio potrete scegliere se condividerlo solo con donne, se accettare fumatori, animali, se le persone che viaggiano con voi potranno portare bagagli grandi o pacchi, se farete tappe intermedie o piccole deviazioni ecc. Sarà il sito a suggerirvi quanto denaro chiedere ai vostri viaggiatori (potrete comunque modificare la cifra a vostro piacimento).

Carpooling.it, che funziona sia in Italia che in Europa, offre lo stesso tipo di servizio: potrete ricercare o offrire un viaggio, decidendo se questo sarà disponibile solo per donne e se i fumatori sono ben accetti. Purtroppo non ci sono indicazioni relative ai bagagli ammessi, né limitazioni per gli animali, che dovrete specificare per iscritto nei commenti al viaggio. Molto carina è l’opzione Lingue: potrete infatti inserire le lingue che parlate, così da aumentare il bacino di possibili viaggiatori.

Bring-me.it, sito tutto italiano, offre la possibilità di inserire annunci di ricerca o offerta di viaggi: anche qui si potrà scegliere di offrire il viaggio solo a donne, di accettare o meno animali e fumatori. Inoltre si possono organizzare le “macchinate” per i concerti o per eventi di qualsiasi tipo.

Roadsharing.com, sito attivo in tutto il mondo, offre lo stesso tipo di servizio; le opzioni di scelta non sono molte, ma si possono inserire le proprie preferenze nel box “Note”, presente in ogni tipo di annuncio.

Tutti questi siti offrono un sistema di feedback, che aiuta gli utenti a verificare l’affidabilità delle persone con cui si sceglie di viaggiare in base alle loro precedenti esperienze di carpooling.

E voi avete mai usufruito di questo tipo di servizio? Parlatene in un commento qui sotto.

Buon inizio settimana,

M.

Come recuperare il pane secco

7 Set

Ciao a tutti!

Ieri ci siamo ritrovati in casa un sacchetto di carta pieno di pezzetti di pane duro. Credo capiti a tutti di avanzare dei pezzi di pane, magari troppo piccoli o già un po’ vecchiotti per poterli surgelare o mangiare.

E siccome noi non buttiamo via niente.. eccovi qualche idea per recuperare il pane secco.

Innanzitutto tagliatelo a fette o pezzetti non troppo grandi, e lasciatelo indurire nei sacchetti di carta (quelli in cui solitamente vi viene venduto il pane stesso).

Le alternative a questo punto sono tre:

  • quando è ben duro, mettete il pane in un frullatore o robot da cucina e sminuzzatelo fino a ottenere una polvere. Sì, esatto, avete fatto il pan grattato in casa. Se rimangono dei pezzi grossi, potete sempre passare il pane al setaccio.
  • tagliate il pane a tocchetti o fettine e scaldatelo in forno (magari con il grill) per 10-15 minuti, per ottenere crostini o bruschette da accompagnare a zuppe o da condire a vostro piacimento.
  • lasciate ammorbidire il pane in una ciotola con latte o acqua, e usatelo per creare piatti sfiziosi.

Il pane ammorbidito si può usare, ad esempio, per polpette e polpettoni: invece di usare tutta carne macinata, usate un 50% di pane e un 50% di carne: avrete un impasto più morbido, al quale dovrete aggiungere solo uova, sale, un po’ di parmigiano o pecorino grattugiato e pepe a piacere.

Un’altra ricetta sfiziosa in cui il pane duro è protagonista è il pan pizza: fate ammorbidire il pane nel latte; quando si è ammorbidito a dovete, strizzatelo e formate una bella base in una teglia. Condite con sugo di pomodoro, formaggio, tonno, capperi, olive nere e basilico (oppure con gli ingredienti che più vi piacciono.. come una pizza!), mettete in forno a 220-250°C per una mezzoretta, e il gioco è fatto!

Tra le altre ricette ci sono la panzanella, la pappa al pomodoro, i budini dolci… ma magari parlerò di queste ricette un po’ più approfonditamente in altri post.

E voi conoscete altri modi per riutilizzare il pane secco? Lasciate un commento qui sotto per condividere le vostre idee!

A presto,

M.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: