Come recuperare il pane secco

7 Set

Ciao a tutti!

Ieri ci siamo ritrovati in casa un sacchetto di carta pieno di pezzetti di pane duro. Credo capiti a tutti di avanzare dei pezzi di pane, magari troppo piccoli o già un po’ vecchiotti per poterli surgelare o mangiare.

E siccome noi non buttiamo via niente.. eccovi qualche idea per recuperare il pane secco.

Innanzitutto tagliatelo a fette o pezzetti non troppo grandi, e lasciatelo indurire nei sacchetti di carta (quelli in cui solitamente vi viene venduto il pane stesso).

Le alternative a questo punto sono tre:

  • quando è ben duro, mettete il pane in un frullatore o robot da cucina e sminuzzatelo fino a ottenere una polvere. Sì, esatto, avete fatto il pan grattato in casa. Se rimangono dei pezzi grossi, potete sempre passare il pane al setaccio.
  • tagliate il pane a tocchetti o fettine e scaldatelo in forno (magari con il grill) per 10-15 minuti, per ottenere crostini o bruschette da accompagnare a zuppe o da condire a vostro piacimento.
  • lasciate ammorbidire il pane in una ciotola con latte o acqua, e usatelo per creare piatti sfiziosi.

Il pane ammorbidito si può usare, ad esempio, per polpette e polpettoni: invece di usare tutta carne macinata, usate un 50% di pane e un 50% di carne: avrete un impasto più morbido, al quale dovrete aggiungere solo uova, sale, un po’ di parmigiano o pecorino grattugiato e pepe a piacere.

Un’altra ricetta sfiziosa in cui il pane duro è protagonista è il pan pizza: fate ammorbidire il pane nel latte; quando si è ammorbidito a dovete, strizzatelo e formate una bella base in una teglia. Condite con sugo di pomodoro, formaggio, tonno, capperi, olive nere e basilico (oppure con gli ingredienti che più vi piacciono.. come una pizza!), mettete in forno a 220-250°C per una mezzoretta, e il gioco è fatto!

Tra le altre ricette ci sono la panzanella, la pappa al pomodoro, i budini dolci… ma magari parlerò di queste ricette un po’ più approfonditamente in altri post.

E voi conoscete altri modi per riutilizzare il pane secco? Lasciate un commento qui sotto per condividere le vostre idee!

A presto,

M.

Annunci

4 Risposte to “Come recuperare il pane secco”

  1. anastasia 7 settembre 2012 a 16:11 #

    io riutilizzo il pane secco per fare i canederli!

  2. rosalba 26 settembre 2012 a 17:39 #

    Pizza di monsignore: passare le fettine di pane raffermo nel latte e con esse ricoprire il fondo di una teglia precedentemente rivestita di carta-forno. Mettere sul pane le cipolle che in precedenza sono state tagliate a fettine sottili e stufate con acqua, olio e sale. A questo punto mettere la scamorza a dadini e versare le uova (4 o 5 a seconda della quantità di pane utilizzato, e del proprio gusto) battute con sale, pepe e pecorino romano. Spolverare con pan-grattato ed infornare. Togliere dal forno quando la pizza sarà dorata. Servire appena tiepida tagliata a fette. ………sluurppp!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: