Progetto Giovanisì: incentivi per i giovani toscani

27 Gen

Un post lastminute per tutti i toscani all’ascolto.

Innanzitutto parliamo di Giovanisì, che è un progetto della Regione Toscana che mira a favorire

l’autonomia dei giovani, per ridare loro un futuro sulla base del merito nello studio e nell’attività lavorativa. Un pacchetto di opportunità di livello europeo, finanziato da risorse regionali, nazionali e comunitarie, integrabile anche da ulteriori fondi di enti locali e soggetti pubblici e privati. 

In pratica cosa significa: incentivi per chi vuole mettere su un’impresa, per chi vuole uscire dalla famiglia e trovarsi un’abitazione autonoma, per chi vuole fare esperienza lavorativa con tirocini pagati, per le imprese che vogliono assumere forza lavoro giovanile.

Non voglio stare a dilungarmi su tutti i punti del progetto, anche perché potete consultare il tutto sul sito ufficiale di Giovanisì.

Ho scritto questo post perché il 31 gennaio (quindi martedì prossimo) scade il bando per richiedere i contributi per il sostegno al pagamento dell’affitto (con regolare contratto). I requisiti fondamentali per poter richiedere questo contributo sono:

  • Avere tra i 25 e i 34 anni;
  • Essere residenti in Toscana da almeno 5 anni nel nucleo familiare d’origine;
  • Cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’UE (o essere in regola con le norme di immigrazione);
  • Non avere un reddito personale complessivo Irpef superiore ai 35.000€ lordi;
  • Non avere un reddito familiare complessivo Isee superiore ai 40.000€ lordi;
  • Non essere beneficiari di altri contributi dello stesso tipo da parte di altri enti;
  • Non essere proprietari sopra il 30% di immobili sul territorio nazionale;
  • L’immobile è da affittare con regolare contratto per un minimo di 3 anni, deve essere affittato come prima casa e deve essere situato in Toscana.

Il bando, il regolamento e i moduli da compilare li trovate tutti qui. Affrettatevi se siete in regola, perché il contributo va dai 150 ai 350€ mensili per un massimo di 3 anni.

E voi, di altre zone d’Italia, siete a conoscenza di contributi simili in altre Regioni?

Non dimenticate, inoltre, che è in atto il primo giveaway di Pillole di Sopravvivenza: potreste vincere il portachiavi della Happy Pill, il logo di questo blog. Leggete qua come fare.

Buona serata,

M.

Annunci

2 Risposte to “Progetto Giovanisì: incentivi per i giovani toscani”

  1. Miss Fletcher 28 gennaio 2012 a 08:31 #

    Ciao Martyroxx, ho fatto un giretto sul tuo blog e devo dire che è davvero originale ed utile.
    E questa iniziativa della Regione Toscana è veramente preziosa, visti i tempi nei quali viviamo.
    Brava tu a segnalarla con tanta ricchezza di particolari…grazie per la tua visita da me e a presto!

  2. martyroxx 28 gennaio 2012 a 11:36 #

    Grazie mille! Sicuramente tornerò a leggiucchiare il tuo blog, mi piace un sacco come scrivi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: